Galleria Franco Noero

PIAZZA CARIGNANO 2
10123, TORINO
ITALIA
VIA MOTTALCIATA 10/B
10154, TORINO
ITALIA

Pablo Bronstein
Palazzi Torinesi

08 novembre 2008 — 10 gennaio 2009

Pablo Bronstein, alla sua seconda personale presso la Galleria Franco Noero, è il terzo artista invitato a confrontarsi con la struttura architettonica dello storico edificio antonelliano, detto ʻFetta di Polentaʼ.


Lʼartista di origine argentina propone una visione contemporanea delle teorie architettoniche dal Settecento al post-moderno, tramite mezzi espressivi quali disegno, pittura, performance, video, installazione e realizzazione di libri, riconducendo la teatralità e le qualità scultoree proprie dellʼarchitettura ad unʼinterpretazione attuale.


Il progetto intitolato Palazzi torinesi, è pensato come una collezione di opere dʼarte che rappresentano un ʻgrand tourʼ di alcuni dei più famosi Palazzi torinesi che dal passato ad oggi hanno avuto una funzione sia pubblica che privata, riflettendo di conseguenza sul tema della promozione dellʼidentità della città attraverso la sua immagine architettonica.


Elementi ispiratori della mostra sono la sede della galleria, noto monumento storico oggi aperto al pubblico e dedicato allʼarte contemporanea, e la facciata juvarriana di Palazzo Madama, uno dei simboli della trasformazione barocca della città, tra gli edifici torinesi più visitati. Entrambi condividono una medesima impostazione architettonica che contrappone alla grandiosità della facciata principale lʼestrema sottigliezza dei lati e degli interni.


Alcuni elementi cardine della mostra sono un grande dipinto raffigurante la facciata di Palazzo Madama, con chiari riferimenti ai tre filoni pittorici del vedutismo settecentesco, dei fondali teatrali e delle vedute metafisiche di città di Giorgio de Chirico; il video Passeggiata, nel quale è sottolineata la teatralità dellʼesperienza di chi passa accanto ad un edificio storico ma anche lʼatteggiamento voyeristico di osservare i passanti; una serie di disegni su carta ispirati ad alcuni Palazzi torinesi e il libro Casa Scaccabarozzi, guida compendio dellʼedificio sede della galleria.

 

Horological Piazza
Nel project space di Piazza Santa Giulia unʼinstallazione composta da quattro piedistalli su cui poggiano altrettanti orologi antichi, trasforma lo spazio interno in una piazza pubblica definita dai punti cardinali, suggerendo lo scorrere del tempo attraverso il movimento delle lancette e quello fisico delle persone.

 

Pablo Bronstein (Buenos Aires, Argentina, 1977) vive e lavora a Londra. Il suo lavoro è stato oggetto di esposizioni personali presso Istituzioni pubbliche quali Lenbachhaus und Kunstbau di Monaco (2007), Metropolitan Museum of Art di New York (2009), Sculpture Court Commission, Tate Britain (2010), Kunsthal Charlottenborg di Copenaghen (2011), ICA London (2011), Centre d’Art Contemporain di Ginevra (2013), Performance Room, Tate Modern (2013) e REDCAT di Los Angeles (2014). Ha inoltre partecipato a numerose rassegne quali Tate Triennale (2006), Prague Biennale (2007), Performa 07 (2007), Manifesta 8 (2010), Le Mouvement (2014) e Folkestone Triennial (2014). Esposizioni personali gli saranno dedicate nel 2015 in istituzioni quali Nottingham Contemporary, Chatsworth House e Museo Marino Marini di Firenze.

Leggi di più