Galleria Franco Noero

PIAZZA CARIGNANO 2
10123, TORINO
ITALIA
VIA MOTTALCIATA 10/B
10154, TORINO
ITALIA

Solo Show – Adam Chodzko

16 aprile — 16 maggio 1999

Il lavoro di Adam Chodzko utilizza l'azione del 'cercare e le modalità dell' 'incontro' per creare 'visioni' all'interno del quotidiano. Attraverso l'uso del video, della fotografia e dell'installazione Chodzko traccia delle relazioni tra la gente e la loro immaginazione. Giocando con le complesse interrelazioni tra fantasia e realtà, finzione e 'verità' giornalistica, l'artista pone domande al pubblico tramite annunci economici o affiggendo manifesti: 'Artista cerca persone che credono di assomigliare a Dio', 'Siete stati bambini difficili?', 'Come illuminereste il paradiso?'. Da queste domande trae origine il lavoro di Chodzko che opera come un mediatore, coinvolgendo le persone nella costruzione di comunità temporanee. E' ciò che succede ad esempio in 'The God Look-Alike Contest' (1992-1993), 'Product Recall' (1994) una 'chiamata a raccolta' di persone proprietarie della stessa giacca prodotta 10 anni prima, 'Involva' (1995) un disegno romantico di una foresta usato come inserzione in una rivista pornografica di annunci accompagnato dalla proposta "raggiungimi qui" e 'Nightvision' (1998) che tenta di riprodurre la luce del paradiso attraverso il consiglio di un gruppo di tecnici delle luci. 'Reunion: Salò' (1998) in mostra a Torino, nasce dalla richiesta di una riunione dei sedici attori adolescenti visti morire orribilmente nel film di Pier Paolo Pasolini del 1975 'Salò o le 120 giornate di Sodoma'. La bizzarra connessione tra realtà e finzione che scaturisce dalle risposte all'annuncio distribuito in giro per l'Italia, è stata elaborata in una serie di ritratti fotografici e in una video proiezione. In parte una rinascita e in parte una constatazione della 'verità della fiction', 'Reunion: Salò' mostra che nulla è ciò che sembra. Adam Chodzko, nato nel 1965, vive e lavora a Londra. E' apparso in una serie di mostre personali e collettive, nazionali ed internazionali, tra cui 'Sensation', Londra 1997, 'Brilliant', Minneapolis 1995 e 'General Release', Venezia 1995. Il lancio di un catalogo monografico, una personale alla Ikon Gallery di Birmingham e una serie di collettive tra cui 'Sleuth' al Barbican Art Centre di Londra, sono alcuni dei prossimi progetti.
Leggi di più