Galleria Franco Noero

PIAZZA CARIGNANO 2
10123, TORINO
ITALIA
VIA MOTTALCIATA 10/B
10154, TORINO
ITALIA

Solo Show – Rob Pruitt

18 novembre — 23 dicembre 2001

'Jorge Luis Borges era convinto che le metafore migliori fossero anche le più banali e ordinarie. "La vita è un sogno", "l'amore è un viaggio" o "la speranza è bambina", non sono che gli equivalenti letterari dell'immagine dell'arcobaleno, del tramonto o delle farfalle. In modo artificiale queste visioni topiche e popolari stanno migrando dalla cultura di massa verso l'avanguardia contemporanea, dove vengono trattate in modo ancor più fantastico di quanto non lo siano nel loro mondo naturale. Così arcobaleni e farfalle simboleggiano un mondo nuovo, magico, dove l'ordine non ha gerarchie, l'edificazione non è soverchiata economicamente, la prosperità non conosce cupidigia' (Michelle Grabner, Frieze, June-August 2001). Questo è il mondo di Rob Pruitt che agisce da condotto, innalzando le immagini della cultura di massa alla produzione di arte colta. Lo spettatore che entra in galleria é stimolato visivamente da tele di grosse dimensioni raffiguranti alcuni panda intenti a svolgere le più quotidiane attività come nutrirsi e rilassarsi. Il panda è un animale dalla ricca simbologia che diventa per l'artista vero e proprio trade mark. Il suo pelo, bianco e nero in parti uguali, rimanda ad esempio al perenne contrasto tra il bene e il male, all'armonia razziale, allo yin - yang e all'equilibrio universale. L'artista prende in prestito la superstar dello zoo, simbolo del WWF, per aiutarci a riflettere sulle nostre colpe e su come l'uomo stia sfruttando il pianeta, causando inevitabilmente la deforestazione dei boschi di bambù con la conseguente estinzione della specie dei panda. Pruitt presenta inoltre, in questa sua prima mostra personale a Torino, una fontana che occupa quasi un'intera stanza della galleria. L'installazione è realizzata mediante la disposizione circolare di scatoloni di acqua minerale. Al centro sgorga un getto d'acqua alimentato da una pompa idraulica. La sensazione di purificazione e di catarsi emanata dalla fontana è immediata. E' la prima volta che le tele dei panda e l'installazione della fontana convivono nel medesimo contesto. Lo spettatore avrà dunque quasi l'impressione di trovarsi all'interno di uno zoo e quando, durante la sua immaginaria passeggiata, avrà idealmente sete, gli sarà possibile dissetarsi. Rob Pruitt, nato nel 1964 a Washington DC, vive e lavora a New York. Il suo lavoro è apparso in una serie di mostre personali e collettive nazionali ed internazionali tra cui ricordiamo 'Pandas and Bamboo', Gavin Brown' enterprise, New York, 2001; la personale al Contemporary Art Center, Cincinnati, Ohio, 2001; 'Protest and Survive', Whitechapel Art Gallery, Londra, 2000;'Post-POP, Post-PUNK', Museum of Contemporary Art, Washington DC, 2000; '101 Art Ideas You Can Do Yourself', Gavin Brown' enterprise, New York, 1999.
Leggi di più